Tracce di Storia

25,00

il Forte Dossaccio e la Grande Guerra in Valdisotto attraverso 7 itinerari

Durante la Grande Guerra, il Forte Venini al Dossaccio di Oga difese l’Alta Valtellina. Situato a 1700 metri, vicino al confine austro-ungarico e alla neutrale Svizzera, questo baluardo si ergeva in uno dei teatri più estremi del conflitto.

“Tracce di storia”, con documentazione inedita, racconta la costruzione, l’operatività e la vita quotidiana del Forte  e propone  7 interessanti itinerari per esplorare le strutture militari ancora presenti in questa zona.

Le ricerche dell’autore ricostruiscono gli eventi storici, i colpi dei cannoni che oltrepassavano il Giogo dello Stelvio e danno un nome ai giovani di Valdisotto chiamati e caduti in guerra. Esplora le fortificazioni, la seconda linea di difesa e le sfide della “guerra bianca” contro il gelo e le valanghe.

Curiosità, mappe, fotografie e documenti inediti arricchiscono questo prezioso libro.

 

18App CartaDelDocente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del docente

 

Durante la Grande Guerra, il Forte Venini al Dossaccio di Oga ha giocato un ruolo strategico cruciale nella difesa dell’Alta Valtellina. Situato a 1700 metri di quota, vicino al confine con l’Impero austro-ungarico e a pochi chilometri dalla neutrale Svizzera, il Forte era un baluardo in uno dei teatri più estremi del conflitto.

“Tracce di storia” racconta la costruzione, l’operatività e la vita quotidiana attorno a questo imponente monumento storico attraverso documentazione inedita.

Le ricerche approfondite dell’autore ricostruiscono gli eventi che hanno segnato la storia del Forte, i suoi comandanti, i colpi sparati dai cannoni che, con una gittata di oltre 12.800 metri, oltrepassavano il Giogo dello Stelvio per colpire gli austro-ungarici evitando la vicina Svizzera. L’autore ha inoltre dato un nome a tutti i ragazzi di Valdisotto chiamati alle armi e caduti in guerra.

Il libro descrive la costruzione di postazioni militari ed esplora l’importanza della seconda linea di difesa, costituita da fortificazioni arretrate e retrovie, essenziali per sostenere il fronte principale. Attraverso lettere private, diari di guerra, giornali e documenti d’archivio sono raccontati episodi militari e vicende di un conflitto combattuto non solo contro il nemico, ma anche contro gli elementi naturali, in una “guerra bianca” fatta di gelo e valanghe. Curiosità e aneddoti arricchiscono il testo, come la visita del re e le vicende legate agli espropri dei terreni per la costruzione delle infrastrutture militari.

Tracce di storia” non è solo un resoconto storico, ma suggerisce sette itinerari per scoprire le strutture militari ancora presenti sul territorio. Le mappe degli itinerari e le fotografie arricchiscono il testo, offrendo al lettore l’opportunità di riflettere sugli insegnamenti del passato.

Commenti

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tracce di Storia”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Peso 0,7 kg
Dimensioni 17 × 24 × 2 cm
autore

ISBN

9788887584523

Ti potrebbe interessare…

Titolo

Torna in cima